Sutra-Dharani-Grande-compasssione

€ 7.00

Sutra dedicto ad Avalokitesvara e al suo potente mantra della Grande Compassione.

SKU: SDGC. Category: . Tags: , , .

Product Description

Termini nel DIZIONARIO

Il Bodhisattva protagonista di questo meraviglioso Sutra forse meglio conosciuto con il suo nome sanscrito Avalokitesvara, ha la funzione di proteggerci in ogni frangente, nel torto o nella ragione. Non si cura di chi siamo, da dove veniamo o se pratichiamo nel modo giusto, perché impersonifica la vera compassione, quella che non fa calcoli per attuarsi, e va aldilà della nostra concezione del bene e del male.
Nel testo verremo a conoscenza della sua storia, del perché ha deciso che la sua missione fosse quella di aiutare tutti e, soprattutto, dei benefici che otterrano coloro che si affidano, senza far “nascere anche il più piccolo dubbio”, al dharani regalatoci da questa divinità.
Il Dharani della Grande Compassione è uno dei mantra/dharani più invocati al mondo, dopo l’Om mani padme hum. Nonostante la sua lunghezza, infatti, è cantato giornalmente da moltissimi devoti del Bodhisattva Kannon (nome in giapponese). Questa grande popolarità è dovuta ai benefici che queta preghiera apporta, vale a dire purificazione del karma negativo, protezione e guarigione.

Conosciuto anche come: Maha Karuna Dharani Sutra, Maha Karunikacitta Dharani Sutra, Nilakantha Dharani Sutra


DHARANI

La parola ‘dharani’ significa “conservazione” (inteso nella mente) o “memoria”. La sua radice sanscrita di dharani infatti è “tenere, custodire, possedere”.

Dharani significa mantenere [le lettere] e conservare [il loro significato] in mente senza mai dimenticarli, per custodire veramente [il significato] delle ottantaquattromila moltitudini di religioni (dhamma), attraverso il ricordo derivato dalle primi semi di bene accumulati. La memoria, a cui il termine dharani fa riferimento, è anche il ricordare le parole (e con questo anche il significato delle stesse) di tutti i buddha, i bodhisattva, i Pratyekabuddhas, gli sravaka e tutti gli esseri viventi.

Nel Bodhisattvabhumi vengono elaborati 4 tipi di dharani:

  1. Dharma dharani – il Bodhisattva acquisisce il potere del ricordo (smrti) e dell’intuizione (prajna) nel Dharma, e quindi è in grado di conservare per un tempo infinito qualsiasi libro semplicemente ascoltandolo una volta.
  2. Artha dharani – grazie a questo tipo di dharani, si conserva anche il significato del libro, non solo le parole, come nel primo.
  3. Mantra dharani – inizialmente sembra giustificare la traduzione “formula magica”. Qui, il bodhisattva acquisisce il potere della concentrazione e impiega magicamente i Mantra per alleviare le sofferenze degli esseri viventi.
  4. Bodhisattva ksamti labhaya dharani – questo dhara?i consiste nel meditare su un mantra finché non se ne comprende il significato, vale a dire che è senza significato e, di conseguenza, comprendere che tutto il Dharma è al di là dell’espressione.

Fonte: Buddhism and Australia


AVALOKITESVARA

Statue Avalokitesvara

Photograph from the remarkable Buddhist art collection at the Buddha Tooth Relic Temple, Singapore
Photo Dharma from Sadao, Thailand

In India Avalokitesvara veniva solitamente ritratto come un giovane principe con l’immagine di un Buddha incastonata nella corona, o talvolta anche come un asceta, iconograficamente molto simile al dio Indu Siva. In Tibet è spesso raffigurato con mille braccia e con un’occhio posto nel palmo di ogni mano, che simboleggia il vedere e protendersi per aiutare chi è in difficoltà. In Cina, tuttavia, Avalokitesvara è più spesso rappresentato come una bella donna vestita di bianco ed è conosciuta come Kwan Yin. Dalla Mongolia allo Sri Lanka, dall’Afghanistan all’indonesia, il culto di Avalokitesvara è stato a lungo popolare, anche fervido, e ha ispirato alcuni dei più begli esempi di arte buddhista.

A questo grande bodhisattva è dedicato un intero capitolo nel Sutra del Loto.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Sutra del Dharani della Grande Compassione”